Recosol

Progetto "Orti per le donne"

orto per donneLa Fondazione Rita Levi Montalcini ha comunicato l'interesse per il progetto "Orti per le donne" che si sviluppa nella periferia di Niamey (Niger) Il progetto intende migliorare la qualità della vita delle donne di ogni comunità.
Dare riconoscimento economico e sociale al loro lavoro permette e favorisce maggiore autodeterminazione come ricaduta nelle vite delle singole donne e del loro gruppo familiare, e di conseguenza all'intero villaggio. Migliorare le condizioni di vita di ogni villaggio coinvolto rispetto alla produzione di alimenti di consumo quotidiano, favorendo lo scambio di tipologie differenti di prodotti dell'orto fra le varie comunità (diversificazione alimentare, miglioramento dello stato di salute degli abitanti dei villaggi, a partire dai bambini); favorire e aumentare la vendita dei prodotti sui mercati locali.
Valorizzare le competenze delle donne attraverso la formazione e la creazione di un lavoro dignitoso

Progetto a Cuzco Perù

il "Caith" di Vittoria Savio, uno dei primi progetti sostenuto da Re.Co.Sol per l'ampliamento della casa famiglia per lavoratrici domestiche e sostegno alle bambine "invisibili".
Il "Caith" si trova a Cusco e rappresenta uno dei migliori esempi di tutela delle giovani vite di bambine altrimenti destinate al "lavoro" domestico; bambine molto spesso destinate ad un futuro di privazioni, violenze e desolazione.La casa è sia un centro di accoglienza permanente per bambine molto piccole ex lavoratrici domestiche tolte al datore di lavoro e affidate al centro dal Tribunale dei minori sia un centro di accoglienza temporaneo per lavoratrici domestiche impossibilitate a lavorare momentaneamente per maternità, motivi di salute o altri. Inoltre, all'interno del programma Caith c'è il programma di formazione per lavoratrici domestiche attivo la domenica pomeriggio.

Leggi tutto...

Progetto Gerusalemme

Il comune di Monterotondo (Roma) da anni è impegno in progetti di cooperazione internazionale in particolare in Palestina Da qualche tempo collabora con la Fondazione Angelo Frammartino http://www.angeloframmartino.org/
Questo spazio/centro sociale si chiama Burj Luq Luq (pronuncia Laq Laq), ossia "Torre del Fenicottero", ed è di grande importanza poiché si trova in un area che è una delle zone più degradate tra quelle abitate da palestinesi a Gerusalemme Est; dove i giovani hanno pochissime alternative a parte drogarsi (la droga è un serissimo problema per giovani palestinesi in alcuni quartieri di Gerusalemme Est) e sperare di andar via a causa della mancanza di lavoro.

Ultima notizia

 

 IMG-20170320-WA0000

 


IMG-20170320-WA0001

 

 


 

Emergenza terremoto

 

italy-earthquake

 

Progetto "Tutti sotto coperta"

Scarica questo file (Tutti sotto coperta 1.pdf)  Tutti sotto coperta


 

libro

 

Un volume nato e sviluppato dalla riflessione condivisa di studiosi e operatori del mondo dei rifugiati affinché il 2017, nonostante il non brillante inizio, non sia ricordato, insieme al 2015 e al 2016, come uno degli anni in cui l'Unione Europea ha toccato i gradini più bassi dalla sua istituzione... Ricerca edita da Fondazione Migrantes (Organismo Pastorale della Cei) per ordinarlo scrivere qui <Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.>

 

Ultima notizia

Notizie da Riace (RC)

 

 Tessitura 2

 

Un articolo di Nausicaa Pezzoni su Planum Publisher

“Spiaggia e mare liberi per chi entra e per chi arriva”: è il titolo del cartello che introduce alla spiaggia del paese; nelle righe che seguono, l'invito a preservare la costa dall'inquinamento e a prevedere interventi antropici che siano “compatibili con la naturalità e la bellezza dei luoghi attraverso una fruizione più responsabile possibile”. L'utilizzo sostenibile dei beni pubblici, che il medesimo cartello specifica essere patrimonio di tutti, è richiesto come contributo e al contempo offerto come libera fruizione “per chi entra e per chi arriva”

Vedi PDF

Scarica questo file (Riace articolo nausina pezzoni.pdf) Nausina Pezzoni

 


 

Video Riace abre la puerta:

 
LIBRI SU RIACE:
 
 
 

ISA-Riace-10H0282

 

VUOI CONTRIBUIRE ALLE INIZIATIVE DI RECOSOL?

 Versa il tuo contributo su CR Bra sede Carmagnola  

IBAN: IT29X0609530260000070105627



- Se vuoi detrarre fiscalmente il tuo contributo utilizza il seguente IBAN:
IT43Z0897643530000000003246

Anthropos Onlus


- Compila questo modulo per dirci a quale progetto vuoi destinare il tuo versamento e mandalo a :


coordinamento@comunisolidali.org


- Se vuoi destinarci il 5 per mille riporta nella tua dichiarazione dei redditi il Codice Fiscale di Anthropos Onlus :
95003490828
Sottoscrivere il 5 per mille non aumenta le tasse, ma permette di destinarne una parte a chi decide il contribuente

* RECOSOL e Anthropos Onlus di Polizzi Generosa (PA) hanno sottoscritto un accordo per lavorare insieme nella gestione dei progetti di cooperazione

BROCHURE INIZIATIVE

BROCHURE 2016 in Pdf

 

Dal 17 al 30 settembre sarà ospite di Recosol Hamani Abdou, sindaco di Hamdallaye: una città ai confini del deserto.

Pdf Niger

 

 

 Avviso per la selezione di Mediatori Culturali

Allegato in Word

<< Altre BROCHURE >>

Presentazioni

 

Breve presentazione
Brief presentation
Courte présentation

Rete

Fanno parte di RE.CO.SOL
258 comunità e 4 MILIONI abitanti


Ultime comunità aggregate: